Preferenze di investimento degli assicurati CP in Svizzera

I partecipanti a questo studio, intervistati sulle preferenze di investimento concrete per i propri fondi di previdenza e su una strategia di investimento sostenibile, indicano settori e temi specifici.

In base al sondaggio, una cassa pensioni deve investire in aziende che offrono soluzioni per sfide globali, come:

  • Carenza idrica (il 75% degli intervistati desidera investimenti in questo settore)
  • Carenza alimentare (74%)
  • Carenza energetica (69%)
  • Disponibilità di materie prime/materiali di base (63%)

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Al contrario, le casse pensioni degli intervistati non dovrebbero investire nei seguenti Stati, settori e imprese:

  • Stati che violano i diritti umani (l'86% degli intervistati rifiuta un investimento in questi paesi)
  • Settori generalmente contestati (85%)
  • Imprese che non rispettano la tutela dei lavoratori (84%)
  • Imprese che non rispettano le direttive in materia di protezione ambientale (83%)
  • Imprese che non rispettano le direttive in materia di diritti degli azionisti e dei proprietari (76%)

 

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Inoltre, l'82% degli intervistati ritiene che, tenendo conto delle suddette strategie di investimento, le casse pensioni soddisfino anche la loro responsabilità sociale.

In linea di principio, la popolazione svizzera è a favore dei fattori ESG, ma non tutti attribuiscono la stessa importanza alla loro integrazione nel processo di investimento. Quasi un terzo (27%) degli intervistati sostiene i fattori ESG  solo se non si ripercuotono negativamente sul loro rendimento.

 Il 40% di tutti gli intervistati è tuttavia disposto a rinunciare a una parte del rendimento in cambio dell'integrazione dei fattori ESG nel processo di investimento. Un quinto rinuncerebbe addirittura alla metà o anche di più del rendimento e un altro 15% di tutti gli intervistati accetterebbe perdite di rendimento fino al 50% per un'integrazione dei fattori ESG nel processo di investimento.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Conclusioni

Riassumendo, è importante notare che la considerazione di fattori ESG nel processo di investimento gode di un ampio sostegno nell'intera popolazione svizzera e solo una percentuale molto bassa esprime esplicitamente il proprio dissenso.

 La questione che si pone ora è di sapere quanto è importante per la popolazione svizzera che gli aspetti ambientali, sociali e di governance vengano inclusi nel processo di investimento.


Nel complesso, viene giudicata favorevolmente l’integrazione di fattori ESG nel processo di investimento delle casse pensioni svizzere. I fattori ESG sembrano essere importanti per gli intervistati che sono stati interrogati al riguardo, mentre solo pochi si dicono contrari. Tuttavia, il fatto che nelle domande aperte senza riferimento a fattori ESG siano stati citati solo pochi aspetti in questa direzione, dimostra che il tema è superato dal timore per la sicurezza finanziaria e la garanzia della rendita.

Per convincere gli scettici della popolazione svizzera ad accettare l'integrazione dei fattori ESG nel processo di investimento della cassa pensioni, deve essere confutata l'idea che una strategia sostenibile si ripercuote negativamente sulla rendita.